Saturday, June 27, 2009

The Big Kahuna : monologo


The Big Kahuna e' un film del 2000 con Kevin Spacey e Danny De Vito, il seguente e' il monologo finale recitato da Danny De Vito :


Goditi potere e bellezza della tua gioventù. Non ci pensare. Il potere di bellezza e gioventù lo capirai solo una volta appassite. Ma credimi tra vent'anni guarderai quelle tue vecchie foto. E in un modo che non puoi immaginare adesso. Quante possibilità avevi di fronte e che aspetto magnifico avevi! Non eri per niente grasso come ti sembrava. Non preoccuparti del futuro. Oppure preoccupati ma sapendo che questo ti aiuta quanto masticare un chewing-gum per risolvere un'equazione algebrica. I veri problemi della vita saranno sicuramente cose che non ti erano mai passate per la mente, di quelle che ti pigliano di sorpresa alle quattro di un pigro martedì pomeriggio. Fa' una cosa ogni giorno che sei spaventato: canta! Non essere crudele col cuore degli altri. Non tollerare la gente che è crudele col tuo. Lavati i denti. Non perdere tempo con l'invidia: a volte sei in testa, a volte resti indietro. La corsa è lunga e, alla fine, è solo con te stesso. Ricorda i complimenti che ricevi, scordati gli insulti. Se ci riesci veramente, dimmi come si fa... Conserva tutte le vecchie lettere d'amore, butta i vecchi estratti-conto. Rilassati! Non sentirti in colpa se non sai cosa vuoi fare della tua vita. Le persone più interessanti che conosco a ventidue anni non sapevano che fare della loro vita. I quarantenni più interessanti che conosco ancora non lo sanno. Prendi molto calcio. Sii gentile con le tue ginocchia, quando saranno partite ti mancheranno. Forse ti sposerai o forse no. Forse avrai figli o forse no. Forse divorzierai a quarant'anni. Forse ballerai con lei al settantacinquesimo anniversario di matrimonio. Comunque vada, non congratularti troppo con te stesso, ma non rimproverarti neanche: le tue scelte sono scommesse, come quelle di chiunque altro. Goditi il tuo corpo, usalo in tutti i modi che puoi, senza paura e senza temere quel che pensa la gente. E' il più grande strumento che potrai mai avere. Balla! Anche se il solo posto che hai per farlo è il tuo soggiorno. Leggi le istruzioni, anche se poi non le seguirai. Non leggere le riviste di bellezza: ti faranno solo sentire orrendo. Cerca di conoscere i tuoi genitori, non puoi sapere quando se ne andranno per sempre. Tratta bene i tuoi fratelli, sono il miglior legame con il passato e quelli che più probabilmente avranno cura di te in futuro. Renditi conto che gli amici vanno e vengono, ma alcuni, i più preziosi, rimarranno. Datti da fare per colmare le distanze geografiche e gli stili di vita, perché più diventi vecchio, più hai bisogno delle persone che conoscevi da giovane. Vivi a New York per un po', ma lasciala prima che ti indurisca. Vivi anche in California per un po', ma lasciala prima che ti rammollisca. Non fare pasticci con i capelli: se no, quando avrai quarant'anni, sembreranno di un ottantacinquenne. Sii cauto nell'accettare consigli, ma sii paziente con chi li dispensa. I consigli sono una forma di nostalgia. Dispensarli è un modo di ripescare il passato dal dimenticatoio, ripulirlo, passare la vernice sulle parti più brutte e riciclarlo per più di quel che valga. Ma accetta il consiglio... per questa volta.

Tuesday, June 23, 2009

La festa del sole




Il 24 giugno di ogni anno, le popolazioni indigene dell’America Latina rendono omaggio alle divinità cosmiche: l’ Intiyaya - il dio sole, la pachamama - la madre terra, la killamama - la luna, gli Urcus - le montagne.
Inti Raymi (in quechua Festa del Sole) è una cerimonia religiosa incaica in onore del dio sole. Segna il solstizio d'inverno nelle Ande dell' emisfero australe.
All'epoca degli Inca, questo aveva un'importanza fondamentale, essendo l'inizio del nuovo anno, associato alla nascita dell'etnia inca. Anticamente gli avi dedicavano alle divinita' le loro orazioni e le offerte al dio sole. Bambini, giovani e adulti partecipavano alla cerimonia sacra del bagno rituale di purificazione nei laghi, nei fiumi, nelle cascate,
nelle sorgenti, per caricare energia e forza. Oggi la festa ( che dopo l'avvento degli spagnoli ha anche il nome di San Juan) ha inizio il 22 giugno e dura fino al 2 di luglio. Nel cantone Cotacachi, dove attualmente si trova mia figlia, e' un caleidoscopio di colori e le comunità indigene prendono possesso del paese e della piazza centrale, con danze, sfilate e rappresentazioni varie soprattutto collegate al tempo della raccolta unendo il rito ancestrale al ciclo agricolo.

Monday, June 22, 2009

Flagelli d'Italia

Grazie alla mia amica Marcella ho scoperto questo cartoon geniale. Complimenti a Stelvio Sciuto che ne e' l'autore e cosi' spiega il suo operato:

Ho realizzato in proprio un video a cartoni animati che ha come soggetto le vergogne del nostro attuale Parlamento, ispirato alla filosofia di Beppe Grillo, al coraggio di Antonio Di Pietro, alla professionalità di Marco Travaglio, completo di canzoncina "taroccata" dell' Inno di Mameli. Rappresenta le malefatte dell'attuale Governo e dei suoi maggiori esponenti ritratti mentre smantellano gli articoli della Costituzione o aizzano le TV (RAI compresa) come cani arrabbiati o sparano con la doppietta dai seggi di un Parlamento zeppo di condannati in via definitiva. Mi è costato più di tre mesi di lavoro: la tecnica è quella di base per la realizzazione dell'animazione su fogli di carta, matita e tavolo luminoso (che consente risultati di gran lunga superiori a quelli ottenuti con il semplice utilizzo dell'animazione automatizzata digitale) con successive elaborazioni con appositi programmi vettoriali e di editing. Il video è stato realizzato in piena e totale autonomia, dalle caricature animate, al sonoro, alla voce cantante (Marco Masini, mio bravissimo ex alunno all'Istituto statale d'arte di Firenze), agli effetti sonori disponibili gratuitamente da CD e DVD di libera vendita o in appositi siti sul Web. L'utilizzo del video per scopi commerciali è soggetto a preventivi accordi con l'Autore, Stelvio Sciuto; l''originale AVI in alta risoluzione è disponibile scrivendo a info@stelviosciuto.it.

Ho realizzato in proprio un video a cartoni animati che ha come soggetto le vergogne del nostro attuale Parlamento, ispirato alla filosofia di Beppe Grillo, al coraggio di Antonio Di Pietro, alla professionalità di Marco Travaglio, completo di canzoncina "taroccata" dell' Inno di Mameli. Rappresenta le malefatte dell'attuale Governo e dei suoi maggiori esponenti ritratti mentre smantellano gli articoli della Costituzione o aizzano le TV (RAI compresa) come cani arrabbiati o sparano con la doppietta dai seggi di un Parlamento zeppo di condannati in via definitiva. Mi è costato più di tre mesi di lavoro: la tecnica è quella di base per la realizzazione dell'animazione su fogli di carta, matita e tavolo luminoso (che consente risultati di gran lunga superiori a quelli ottenuti con il semplice utilizzo dell'animazione automatizzata digitale) con successive elaborazioni con appositi programmi vettoriali e di editing. Il video è stato realizzato in piena e totale autonomia, dalle caricature animate, al sonoro, alla voce cantante (Marco Masini, mio bravissimo ex alunno all'Istituto statale d'arte di Firenze), agli effetti sonori disponibili gratuitamente da CD e DVD di libera vendita o in appositi siti sul Web. L'utilizzo del video per scopi commerciali è soggetto a preventivi accordi con l'Autore, Stelvio Sciuto; l''originale AVI in alta risoluzione è disponibile scrivendo a info@stelviosciuto.it.

Sunday, June 21, 2009