Friday, February 27, 2009

Thursday, February 26, 2009

Frida Kahlo

Ancora Frida Kahlo ma questa volta con un mio video. La canzone e' " Que te vaya bonito" cantata da Chavela Vargas.




ojala que te vaya bonito
ojala que se acaben tus penas
que te digan que yo ya no existo
y conozcas personas mas buenas

que te den lo que no pude darte
aunque yo te haya dado de todo
nunca mas volvere a molestarte
te adore te perdi ya ni modo

cuantas cosas quedaron prendidas
hasta dentro del fondo de mi alma
cuantas luces dejaste encendidas
yo no se como voy a apagarlas



ojala que mi amor no te duela
y te olvides de mi para siempre
que se llenen de sangre tus venas
y te vista la vida de suerte

yo no se si tu ausencia me mate
aunque tengo mi pecho de acero
pero nadie me digan cobarde
sin saber hasta donde te quiero

cuantas cosas quedaron prendidas
hasta dentro del fondo de mi alma
cuantas luces dejaste encendidas
yo no se como voy a apagarlas

ojala que te vaya bonito.

Wednesday, February 25, 2009

Foto dall'Ecuador




Altre belle foto che Ilaria ha scattato in Ecuador.



Tuesday, February 17, 2009

Piove!




Sono giorni ormai che piove quasi ininterrottamente. A volte, come oggi, il sole appare all'improvviso insieme all'arcobaleno. Pochi minuti e tutto e' di nuovo grigio.
Oggi ho appena fatto in tempo a rubare con la macchina fotografica i colori del cielo e poi ne ho approfittato per scattare altre foto.
Ho una pianta di cedro in giardino che da' bei frutti, il problema e' che non so cosa farne. Le bucce candite forse ? Se arriva qualche idea l'accetto volentieri.

Sunday, February 15, 2009

Carnevale di Viareggio


Grazie a Nilo e alla sua telecamera mi sono gustata un pezzetto del Carnevale di Viareggio






(foto Nilo Ratti)

Il neo presidente Barack Obama al Carnevale di Viareggio





Friday, February 13, 2009

San Valentino

Per quelli che si amano e per quelli che si sono amati.

L’AMORE

Che hai, che abbiamo,
che ci accade?
Ahi il nostro amore È una corda dura
che ci lega ferendoci
e se vogliamo
uscire dalla nostra ferita,
separarci,
ci stringe un nuovo nodo e ci condanna
a dissanguarci e a bruciarci insieme.

Che hai? Ti guardo
e nulla trovo in te se non due occhi
come tutti gli occhi, una bocca
perduta tra mille bocche che baciai, più belle,
un corpo uguale a quelli che scivolarono
sotto il mio corpo senza lasciar memoria.

E che vuota andavi per il mondo
come una giara di color frumento,
senz’aria, senza suono, senza sostanza!
Invano cercai in te
profondità per le mie braccia
che scavano, senza posa, sotto la terra:
sotto la tua pelle, sotto i tuoi occhi,
nulla,
sotto il tuo duplice petto sollevato,
appena
una corrente d’ordine cristallino
che non sa perché corre cantando.
Perché, perché, perché,
amore mio, perché?

Pablo Neruda


I ragazzi che si amano

I ragazzi che si amano si baciano in piedi
Contro le porte della notte
E i passanti che passano li segnano a dito
Ma i ragazzi che si amano
Non ci sono per nessuno
Ed è la loro ombra soltanto
Che trema nella notte
Stimolando la rabbia dei passanti
La loro rabbia il loro disprezzo le risa la loro invidia
I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno
Essi sono altrove molto più lontano della notte
Molto più in alto del giorno
Nell'abbagliante splendore del loro primo amore

Jacques Prevert

Wednesday, February 11, 2009

Nuova bibita a base di urina di vacca


Un gruppo culturale indiano, Rashtriya Swayamsevak Sangh, ha in progetto di produrre una nuova bevanda a base di urina di vacca ed e' convinto che sfondera' sul mercato come una alternativa alla coca cola e alla pepsi.  Molti indiani gia' consumano urina e feci di vacca, mescolate con bevande e spezie,per le loro proprieta' salutari.
In alcune parti dell'India sterco e urina sono vendute nelle latterie insieme a latte e yogurt e ditte di medicina ayurvedica le usano come basi per dentifrici, farinate e drinks tonici per curare diverse malattie, dal diabete al cancro. Dicono che l'urina abbia anche proprieta' disinfettanti mentre lo sterco e' usato in molti villaggi per pulire i pavimenti. 
Sara' una specie di rivoluzione, dice il portavoce del gruppo RSS, la credenza dell'urina di vacca come potente medicinale sta aumentando di giorno in giorno e una volta che verra' sul mercato come una bibita fredda la sua richiesta crescera' enormemente. Non preoccupatevi, aggiunge, non avra' l'odore di pipi' e sara' gustosa,  salutare e non sviluppera' nessuna tossina come le bibite gassate. Sara' a buon mercato e quindi competitiva , pensiamo anche di esportarla.

 

Tuesday, February 10, 2009

Laura


Parlo spesso e pubblico foto e video della mia nipotina Anna. Non ho invece ancora parlato di Laura la nuova nipotina che arrivera' a fine marzo o primi di aprile.
Oggi mio figlio mi ha mandato la sua prima foto. Non ho familiarita' con l'ecografia, ai miei tempi non esisteva. Osservo con attenzione  e vedo il nasino, la bocca ben disegnata , gli occhi. Che emozione! Ci sono altre cose intorno che non capisco, sembrano bottoni, ma la ginecologa dice che va tutto bene. 

Monday, February 9, 2009

Anna dipinge

Anna continua la tradizione di famiglia :  creativita' e amore per l'arte. Brava, la mia nipotina.  :-)






Friday, February 6, 2009

Siamo alla frutta!


Cari miei, in Italia siamo alla dittatura e la gente nemmeno se n'accorge.

Dall'Unita' online di oggi copio e incollo:

Siamo col Presidente della Repubblica

Per la prima volta nella vita di questa Repubblica libera, democratica e garantita dalla Costituzione il potere esecutivo, per iniziativa del presidente del Consiglio, ha deciso di abolire una sentenza legittima, definitiva, non modificabile della giurisdizione italiana al suo più alto livello.

Il Capo dello Stato ha fatto sapere al governo che l’atto sarebbe stato incostituzionale, e ciò per ragioni obiettive, palesi, verificabili nella nostra Costituzione e tipiche di ogni ordinamento democratico. Il governo ha deciso di ignorare l’obiezione. Il presidente della Repubblica, in nome della Costituzione di cui è garante, non ha firmato il decreto del governo. Ciò determina una situazione senza precedenti nella vita giuridica e politica italiana.

Il governo Berlusconi ha deciso di aggravarla annunciando che, in luogo del decreto, presenterà una legge, chiedendo al Parlamento di votarla subito. La legge, anche se approvata, avrà la stessa natura anti-costituzionale del decreto. Tutto ciò su una materia immensamente delicata come la condizione di Eluana Englaro , con una violenta invasione di campo nel dolore di una famiglia e nei diritti civili delle persone coinvolte.

Sentiamo perciò il dovere di essere accanto al presidente della Repubblica, custode e garante della Costituzione. Chiediamo agli italiani di unirsi intorno al Capo dello Stato e alla Costituzione in questo grave momento nella vita della Repubblica.

Furio Colombo
Umberto Eco 
Pietro Ingrao
Umberto Veronesi

Vittorio Lingiardi
Dario Fo
Franca Rame
Moni Ovadia
Giorgio Ruffolo
Chiara Saraceno
Gianfranco Pasquino
Sergio Givone
Giuseppe Vacca
Ermanno Rea
Salvatore Natoli
Stefano Rodotà
Corrado Vivanti
Vincenzo Consolo
Giovanni De Luna
Margherita Hack
Raffaele Simone
Eugenio Finardi
Samuele Bersani
Giancarlo De Cataldo
Tiziana Romes
Luca Formenton
Dacia Maraini
Massimo Salvadori
Rosario Villari
Maurizio Mori
Mario Riccio
Vincenzo Cerami
Clara Sereni
Citto Maselli
Marco Baliani
Ascanio Celestini

06 febbraio 2009

Wednesday, February 4, 2009

" La Marionetta"


Sono appena rientrata da far visita a un familiare che sta morendo. Purtroppo solo in questi momenti, davanti all'ineluttabilita' della morte, ti rendi conto di come sprechiamo la nostra vita.


   Lettera di Addio


Se per un istante Dio si dimenticherà che
sono una marionetta di stoffa e
mi regalerà un poco di vita, probabilmente non
direi tutto quello che penso,
ma in definitiva penserei tutto quello che dico.

Darei valore alle cose, non per quello che valgono,
ma per quello che significano.

Dormirei poco, sognerei di più,

capisco che per ogni minuto che chiudiamo gli
occhi, perdiamo sessanta secondi di luce.

Andrei avanti quando gli altri si fermano,
starei sveglio quando gli altri dormono,
ascolterei quando gli altri parlano e
come gusterei un buon gelato al cioccolato!!

Se Dio mi regalasse un poco di vita,
vestirei semplicemente,
mi sdraierei al sole lasciando scoperto non solamente
il mio corpo ma anche la mia anima.

Dio mio, se io avessi un cuore, scriverei
il mio odio sul ghiaccio e
aspetterei che si sciogliesse al sole.

Dipingerei con un sogno di Van Gogh
sopra le stelle un poema di Benedetti
e una canzone di Serrat sarebbe la serenata
che offrirei alla luna.

Innaffierei con le mie lacrime le rose,
per sentire il dolore delle loro spine
e il carnoso bacio dei loro petali...


Dio mio, se io avessi un poco di vita...

Non lascerei passare un solo giorno
senza dire alle persone che amo,
che le amo.Convincerei tutti gli uomini e le donne
che sono i miei favoriti e
vivrei innamorato dell'amore.

Agli uomini proverei
quanto sbagliano al pensare
che smettono di innamorarsi
quando invecchiano, senza sapere
che invecchiano quando smettono di innamorarsi.

A un bambino gli darei le ali,
ma lascerei che imparasse a volare da solo.

Agli anziani insegnerei
che la morte non arriva con la vecchiaia
ma con la dimenticanza.

Tante cose ho imparato da voi, gli Uomini!

Ho imparato che tutto il mondo ama vivere
sulla cima della montagna,
senza sapere che la vera felicità
sta nel risalire la scarpata.
Ho imparato che
quando un neonato stringe con il suo piccolo pugno,
per la prima volta, il dito di suo padre,
lo tiene stretto per sempre.
Ho imparato che un uomo
ha il diritto di guardarne un altro
dall'alto al basso solamente
quando deve aiutarlo ad alzarsi.

Sono tante le cose
che ho potuto imparare da voi,
ma realmente,
non mi serviranno a molto,
perché quando mi metteranno
dentro quella valigia,
infelicemente starò morendo.


(Questa poesia, attribuita a Gabriel Garcia Marquez, e' stata in realta' scritta da Johnny Welsch.)